1. Ci siamo. È iniziata la fase beta che ci poterà verso la nuova Pesol. #newpesol

TOPIC UFFICIALE SERIE A 2014/2015

Klaudius28 Luglio 2014

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. WI-SIOUX

    WI-SIOUX Homerizzato a vita

    Messaggi:
    6.538
    "Mi Piace" ricevuti:
    307
    Punteggio:
    139
    Tutto troppo esageratamente filosofico.
    Si tratta di sport quindi di competizione e nelle competizioni si fa per arrivare al massimo dei propri mezzi o superarli di squadra.
    I giocatori non sono una "famiglia" o dei figli da crescere, sono strumenti per competere.
    Il barca che vien spesso riempito di elogi per la cantera quando un David Villa fa una stagione sotto tono (David Villa...) lo cambia e prende Neymar o prende Suarez. (poi sicuramente loro han molti più talenti in cantera da esporre, ma quando una stagione va storta arrivano i campioni non certo si pensa vabbè aspettiamo quelli della cantera)
    Il calcio come qualsiasi altro sport di squadra si fa per ottenere gli obbiettivi. La crescita può esistere in un contesto di 3-4 anni massimo (e sono largo) nessuna squadra oggi come 40 anni fa, tiene gli stessi giocatori o allenatori se gli obiettivi non arrivano.
    Il calcio è sempre stato veloce. Conta sempre l'oggi e al massimo domani, appena dopo una vittoria in ogni società torna tutto in discussione.
    Io ho capito il tuo discorso "fallimento" ma il fallimento inteso come sportivo, non certo nella vita, è una cosa effimera perchè hai (a differenza della vita) subito occasione di rifarti l'anno dopo, tutto si resetta, nella vita no (magari... aggiungerei). Se poi c'è il tifoso che lo vive come un fallimento della propria vita è un problema suo. La cosa più bella del calcio è che la rivincita è sempre dietro l'angolo e allo stesso modo la caduta in caso contrario, per questo genera passione.
    Va vissuto solo ed esclusivamente come un gioco, psicanalizzare il calcio è tempo perso perchè tutto muta in un nano secondo. Pato da giocatore che dici sono a posto per 10 anni sparisce (magari se veniva ceduto dopo un anno tutti a dire "pazzi a non aspettarlo"), Ronaldino appena pallone d'oro che vorrebbe chiunque si eclissa con la panza, Adriano e quanti altri esempi. Non esiste il tempo nel calcio. è sempre tutto ieri-domani = oggi.
    Ma ripeto accade da che esiste il calcio, basta andare indietro nel tempo, magari si trovan meno notizie perchè non c'era la globalizzazione della rete ma veniva vissuto allo stesso modo e non cambierà mai. Centinaia di storie diverse ma tutte uguali, con eccezioni clamorose come Sir Alex unico in tutto il globo, o squadre solo basche come il Bilbao (pensate se in Italia facessero una squadra solo padana che delirio succederebbe :asd:)
     
  2. dirtymind

    dirtymind Una Vita Violenta

    Messaggi:
    3.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    209
    Punteggio:
    94
    "Filosofico" è l'aggettivo che oggi si usa per ciò che va oltre la propria comprensione.
    I giocatori non sono ne famiglia ne figli da crescere, ma sono analogamente microgruppi sociali ed essere umani. Ed in quanto tali, seguono le stesse dinamiche. Un essere umano conserva i suoi sentimenti, le sue inclinazioni, le sue paure "naturali" che lo metti a fare il muratore, il calciatore o il filosofo. Per semplificarla, c'è chi ha bisogno del pungol odel bastone e chi del calore della carota per rendere al meglio. In linea di massima e in generale come impianto pedagogico aldila' del calcio, le regioni latine adottano quasi esclusivamente il bastone come scelta.

    E' questione di approcci. Ragionando per gli obiettivi intesi come li intendi tu, il City quest'anno ha fatto cacare. Mi pare che la permanenza di Pellegrini non sia in discussione. Ma è solo un esempio.
    Il tempo nel calcio esiste. E gl iesempi che fai sui calciatori è relativo (soprattutto per quelli brasiliani). Il calciatore "è mobile" e non è su di lui che vanno fondati i progetti. Vanno fondati sugli allenatori. E quelli non diventano fenomeni o pippe da un giorno all'altro.

    Il discorso del ieri-oggi-domani può valere al massimo per chi è già al Top. Ma per chi è distante anni luce non può valere. Altrimenti rincorri a vita chi ti sta sopra e oppure lo raggiungi in maniera casuale e subito ridiscendi giù. E' accaduto al Napoli di Maradona, a Roma, Lazio e Parma tra anni 90 e 2000. Alla Juve, ad esempio, in linea di massima e storicamente non accade. Quando vince, inaugura quasi sempre un filotto, se non di scudetti, quantomeno di primi-secondi posti.

    E' quello il punto. Oggi la dimensione Napoli oscilla tra secondo e quinto posto. E' così da 5-6 anni. E allora con 5-6 anni puoi iniziare a tracciare appunto una dimensione. Ma con due cose: 1. consapevole che in questi 5-6 anni, il secondo posto è stato 1 e i quinti posti 2. Per cui il secondo posto è stato un exploit, dovuto anche a particolari coincidenze, quali l'assenza dalle competizioni europee di buon livello e l'assenza di grossi competitor. 2. di conseguenza, tutto quelo che ottieni fino al quinto posto, rientra nella tua dimensione e non è indice di fallimento, ma in linea con il tuo livello.

    Ora, lo step successivo sarebbe stare altri 5 anni stabilmente tra secondo e terzo posto. E io non sono se l'anno prossimo sarà l'inizio di questo passo in avanti. Certo è che più sali verso la cima e più la difficoltà di "salire di livello" aumenta. Ad ogni modo, le potenzialità ci sono. Benitez ha lasciato grosse eredità che ho detto prima. A seconda che si continui in quel solco e che si colmino le lacune tecniche che ne hann ofrenato i risultati, il Napoli autodeterminerà la sua velocità di crescita.

    Poi è chiaro....domani magari viene Mihaijlovic e si vince lo scudetto. Tutto può accadere. Ma ragionevolmente, io credo che il Napoli sia lontano almeno 5 anni dallo scudetto. Ma proprio almeno. Anche perchè poi, contestualmente, come cerchi di crescere tu, cercano di farlo anche gli altri.
     
  3. gianus

    gianus Well-Known Member

    Messaggi:
    862
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Punteggio:
    49
    Pensa a giocare a Madrid o al Camp Nou..sono d'accordo con Rui alla fne giocare a Napoli prendi qualche vaffanculo in più ma se sei un grande allenatore dovresti bypassare ste cose...
     
  4. gianus

    gianus Well-Known Member

    Messaggi:
    862
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Punteggio:
    49
    D'accordo di nuovo. Nel mio piccolo penso che sia una cosa normale (non è detto giusta ma normale), quando Figo passò dal Barcellona al Real al Camp Nou gli tirarono dietro di tutto, eppure sono due grandi club tutti e due con tanti successi, i due più grandi club forse degli ultimi anni mettendoci il Bayern (sto tirando a caso :look: ).

    La rivalità ci può stare se fossero due grandi club, il problema è che la Roma non lo è di sicuro e nemmeno la Lazio, perchè non hanno le potenzialità per esserlo e di più la Roma non ha nemmeno la mentalità di una squadra da Serie B e lo dico sul serio, ripeto il puttanaio di mosca etc, sono segnali di una squadra che non ha capito proprio un cazzo (a partire dalla dirigenza che io avrei segato subito dopo quell'episodio o almeno ora a fine stagione). Liberissimio di andare a mignotte ci mancherebbe, io ci andrei quasi ogni sera con una diversa ma non ho disponiblità per farlo mi costano pure le puttane :asd: ma non sono un calciatore professionista da qualche milione di euro a stagione.

    Detto questo per es. a Genova penso sia uguale, Genoa e Sampdoria non mi pare si vogliano bene, così Torino e Juve (quello che è successo proprio poco tempo fa fra l'altro mi pare ben ben più grave, roba da galera), Roma è più grande e forse più "folkloristica", perchè è una città più meridionale simile alla mentalità spagnola (sto ritirando a caso) e quindi si sente di più sta cosa o la "esaltano" di più, penso più che altro per le dimensioni (un pò sicuramente anche per la cultura, perchè a Monaco di Baviera forse sarebbero più tranquilli ma non lo so perchè gli ultras sono dappertutto e anzi mi pare di episodi di cazzo ce ne sono tantissimi anche lì, in fondo la tanto ammirata cultura British porta con se ricordi drammatici., li tengono buoni solo con le mazzate e la galera).

    Per esempio per l'ultimo derby mi è sembrata tutta una gran rottura di palle e montatura...erano 200 tifosi sul Viale del Foro Italico fra cui una 40 di teste di cuoio dei carabinieri passate all'altra sponda
     
  5. dirtymind

    dirtymind Una Vita Violenta

    Messaggi:
    3.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    209
    Punteggio:
    94
  6. dirtymind

    dirtymind Una Vita Violenta

    Messaggi:
    3.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    209
    Punteggio:
    94
    Insomma.... qualche giorno fa' Yanga Mbiwa... oggi è uscita la notizia di Higuain e Andujar aggrediti fuori dal San Paolo.... pensa tu...
     
  7. gianus

    gianus Well-Known Member

    Messaggi:
    862
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Punteggio:
    49
    Cmq è sicuramente sbagliato che Totti porti una maglietta contro un presidente di una squadra avversaria sebbene testa di minchia. Ma Totti è sempre stato così ed ha sempre rappresentato la "romanità"...discorsi vecchi. Che lo facciano i tifosi altro discorso

    Mi ha detto uno che Garcia quest'anno ha preso 6mln di euro...se così fosse sarebbe davvero assurdo...mi sa che questi non hanno capito niente. Allenatore che ha tutto da dimostrare lo riempi di soldi...

    Per il resto ho sempre pensato che se la Roma vuole cambiare deve rifondare da zero, eliminando elementi che sono dentro da una vita sia nello staff che nella squadra (invece mi pare non sua stato fatto forse per rispetto forse per paura di creare casini). Quest'anno è sembrata una squadra a briglie sciolte. Poi per deprovincializzare una città serve molto di più, la squadra deve seguire la propria strada, se si aspetta che cambi roma o chi per lei addio (non che altre capitali europee siano chissa quanto aprovinciali, secondo me son tutti simili)

    E cmq non è che mi piaccia la mentalità di Roma anzi, parlo da esterno perchè non sono romano
     
  8. gianus

    gianus Well-Known Member

    Messaggi:
    862
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Punteggio:
    49
    Vabe in italia si sentono tutti liberi di fare quel che caxxo vogliono...siamo in un paese mafioso ormai a 360 gradi
     
  9. dirtymind

    dirtymind Una Vita Violenta

    Messaggi:
    3.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    209
    Punteggio:
    94
    Sì, è per dire che non è che ti pigli solo "qualche vaffanculo in più".

    Su Mosca (e ciò che con quello volevi dire).... queste cose succedono ovunque. Proprio l'altro giorno leggevo di Lippi che diceva che i suoi Campioni del Mondo, il giorno prima erano in giro a fumare. Stesso dicasi per Vidal quest'anno, che è stato pizzicato a fare a mazzate, se non ricordo male, fuori un locale movidaiolo. Però sono cose o che non sono arrivate proprio al grande pubblico o che si sono sgonfiate subito.
    Indi per cui ci sono due modi per neutralizzare sta cosa. O paghi o vinci. Se vinci, nessuno ci pensa a ste cose. L'altra opzione è appunto pagare il paparazzo o il giornalista in questione che ha la soffiata.
    Ad esempio, ADL da noi, è stato un idiota e ci ha soffiato su sto vento, quando invece di proteggere la squadra, nell'annunciare il ritiro, ha parlato di Napoli come "città vorace per un ragazzo di 20-30 anni", lasciando ad intendere una vita dissoluta dei calciatori.

    Sull'ultimo derby invece.... montatura non mi pare... fossero stati pure 2 o 3... ma c' èstato un accoltellato, mi pare.
     
  10. gianus

    gianus Well-Known Member

    Messaggi:
    862
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Punteggio:
    49
    due :severino: :asd:, si sono cose che non devono succedere ma non è il derby...Roma Milan di Coppa Italia(manco fosse chissò quale partita) anni fa fece danni fuori dallo stadio con macchine incendiate (dai milanisti), io c'ero quasi per caso (avevo deciso di andare perchè ero li nei pressi) e non entrai nemmeno allo stadio per il caos per non rischiare.

    Almeno gli altri vincono, il discorso del night era relativo al fatto che se tu praticamente pareggi una partita come quella di Champions compremettendo il tuo percorso (visto il risultato degli altri la serata era stata negativa) non puoi per premio andare a puttane...non c'è nessun premio.

    per me è una cosa grave son punti di vista poi se va bene così ok, va bene pure quando entri in campo da coglione e va bene quando l'allenatore a metà stagione esce dicendo dobbiamo fare più tiri in porta :look: e va bene tutto...si vede che è normale così. Poi quando fai schifo non te la prendere con la gente. E ripeto il primo problema secondo me è la dirigenza

    Se vuoi fumare prima della finale dei mondiali perchè ti rilassa non compromette il tuo rendimento...se a fine partita persa vai in discoteca significa che non te ne frega na mazza. Detto questo non penso fumare sia la soluzione che ti fa vincereil modniale..A Lippi ha detto anche culo :severino: come ci voleva
     
  11. dirtymind

    dirtymind Una Vita Violenta

    Messaggi:
    3.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    209
    Punteggio:
    94
    C.V.D.
    Il Genoa rinuncia al reclamo al CONI. Samp in EL.
     
  12. AlexDelPieroAleAle

    AlexDelPieroAleAle : (Ø',pas.hô

    Messaggi:
    4.760
    "Mi Piace" ricevuti:
    363
    Punteggio:
    139
    Infatti non c'è stata alcuna eco qui sul forum dell'aggressione a Yanga-Mbiwa... Sono rimasto abbastanza stupito.

    Io credo che questo sia davvero uno dei punti più bassi raggiunti, molto più grave di aggressioni tra tifosi ( benché entrambi gli episodi siano deprecabili per carità).

    Tra l'altro può avere anche ripercussioni secondarie: credete che queste cose siano sconosciute nel giro dei calciatori? Io non credo... Tra le tante cose che già si dicono dell'Italia, arriva pure il messaggio,che riassumo brutalmente , "se segni un gol del derby ti menano"... Beh questo dovrebbe farci preoccupare molto, visto che già i giocatori vengono difficilmente da noi.
     
    • Concordo x 1
  13. gianus

    gianus Well-Known Member

    Messaggi:
    862
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Punteggio:
    49
    io non ne sapevo niente sinceramente :nono: fino a che non ho letto prima il messaggio di dirty

    Devo dire la verità poco tempo fa più di una volta m'è venuto in mente che i giocatori potevano essere a rischio aggressione...visto quello che succede fuori dallo stadio mi sono detto possibile che per strada non li meni nessuno...e infatti...

    Mi ricordo un difensore della colombia a cui mi pare spararono in testa anni fa per aver fallito un rigore ai mondiali o per un autogol (non so se sbaglio) ecco noi stiamo diventando come la colombia mi sa...

    Spero che nessuno tiri fuori Roma e Napoli perchè tra un pò succede pure a Milano...purtroppo è la mentalità che si respira qui in Italia credo...ormai come avevo detto secondo me la gente si sente in diritto di fare come vuole...ripeto vedere derby di Torino sotto gli occhi della polizia la gente ha sfasciato l'autobus della Juve. Incredibile

    Non c'è polso non c'è una legge semplice e chiara, la gente non viene punita come deve(vengon puniti i i poliziotti anzi). La criminalità è arrivata a livelli esasperanti e probabilmente peggiorerà viste diverse cose e visto che non c'è una legge come si deve su niente. Ora i giudici si fanno 3 mesi di ferie fino a Settembre, per cui not disturb please
     
  14. AlexDelPieroAleAle

    AlexDelPieroAleAle : (Ø',pas.hô

    Messaggi:
    4.760
    "Mi Piace" ricevuti:
    363
    Punteggio:
    139
    Per quanto riguarda l'eredità di Benitez mi permetto di dissentire. Non tanto sul tuo discorso che nemmeno posso confutare con precisione avendo visto 5-6 partite del Napoli per intero.

    Mi permetto solo di dire che secondo me Hamsik non è cresciuto cosi tanto, almeno nelle partite che ho visto io. Mi è sembrato ancora troppo impreciso nella costruzione e comunque poco più che scolastico. Probabilmente sarà anche cresciuto sotto questo aspetto, ma rimane comunque un appena sufficiente trequartista in costruzione, mentre la sua vena realizzativa si è affievolita ( non so fino a che punto a causa dei suoi nuovi compiti in campo). Non a caso, io non credo che Hamsik adesso abbia un valore superiore non dico di qualche anno fa (dove l'età contava molto nella valutazione) ma anche rispetto ad un paio d'anni fa.

    Sul resto non posso mettere tanto bocca.

    Detto questo, gli interrogativi sono molti. Sulla cultura del tifo e dell'ambiente mettiti l'anima in pace. Sulla cultura di squadra invece... Io ho molti dubbi che possa essere ereditata perché: siamo sicuri che il Napoli riesca a mantenere pressoché intatta la rosa??? Perché questo è un nodo fondamentale. Se la Rosa viene rinnovata in molti elementi, difficilmente rimarrà qualcosa del lavoro di Benitez.

    Tutto passa da qui.

    Poi entra in gioco il discorso allenatore. Se arriva Mihajlović stai tranquillo che l'unica cosa che rimane di Benitez è il 4-5-1. Forse.

    Se arriva Emeri già le cose portano cambiare anche se il Siviglia non mi è sembrato sto fenomeno di offensività :-) Anzi... Siamo su una linea "Mihajlovićciana" secondo me .

    Il che comunque non sarebbe nemmeno male, perché se il Napoli si rende più cinico e compatto ne avrebbe solo da guadagnare.

    Riassumendo: tutto passa dalla conferma di molti giocatori e dal mercato.
     
  15. dirtymind

    dirtymind Una Vita Violenta

    Messaggi:
    3.839
    "Mi Piace" ricevuti:
    209
    Punteggio:
    94
    Il valore di mercato è sceso di una decina di milioni. Differenza che ci sta tra un giocatore di 25 anni ed uno che, a 28 anni, "vede" i 30.

    La sua vena realizzativa non si è affievolita. E' anzi leggermente migliorata. Nell'ultimo ann odi Mazzarri ha segnato 11 goal in 3594 minuti. Quest'anno, 13 goal in circa 18 minuti in più. L'altro dato è che questa è stata la stagione in cui Hamsik ha segnato più goal in tutta la sua carriera.
    Se ci metti che prima il bottino se l ospartiva sol ocon Cavan ie ora con Higuain, Callejon, Mertens, Insigne, Gabbiadini, Zapata.... e se ci metti che una cosa gicoare quasi sempre in campo aperto e un'altra quasi sempre contro difese schierate.....

    Faccio 'sta puntualizzazione, più che per correggerti in se' e per se', ma per fare presente come certi "martellamenti" alla fine poi fanno realmente credere a quelle bufale. Ma io stesso eh.... quando ho deciso di andare a cercarmi i dati che ti ho scritto, lo ho fatto perchè ricordavo che il suo score fosse stato di poco inferiore a quell odell'ultimo Mazzarri. E invece hai visto tu stesso i dati cosa dicono.

    Sull'eredità.... probabilmente stiamo dicendo la stessa. Nel senso che tu sei dell'opinione che probabilmente verrà dilapidata, mentre io sottolineo il fatto che c'è. E sono abbastanza vere tutte e due le cose. L'eredità c'è ed è importante. Poi sta al Presidente se dilapidarla o farne tesoro. Al netto dei personali e fisiologici interventi di chiunque sarà il successore, a mio parere basta poco. Un leader forte a difesa ed uno a centrocampo. Esperti entrambi. Senza spendere cifre esorbitanti. Ron Vlaar dell'Aston Villa, in scadenza e con uno stipendio decisamente alla portata del Napoli. E il centrocampista a seconda delle disponibilità economiche. Io ad esempio sacrificherei tutta la vita Callejon per fare un colpaccio in mediana. Con queste due operazioni, il Napoli attuale, con l'attitudine di gioco di queste due anni, può centrar tranquillamente il secondo posto ogni anno.

    Poi la cessione di Higuain può anche andare bene. Con Gabbiadini prima punta titolare e Zapata come riserva io credo si possa fare comunque benissimo. A patto che questi soldi vengano reinvestiti come fu con Cavani. Ma in questo caso, per fare due colpi stellari dietro e in mezzo. Non penso accadrà perchè ADL è sempre stato chiaro: i soldi di cartellini e ingaggio li spende per quelli avanti. E si so visti i risultati. Attacco fantastico, difesa colabrodo.
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa Pagina

Share

I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di Pesol. Continuando a usare questo sito, accetti il nostro Utilizzo dei Cookie.